Consultazione pubblica su revisione della definizione di PMI

Autore:
Categoria: News
Visite: 80

E' aperta fino al 6 maggio 2018 la consultazione pubblica lanciata dalla Commissione Europea sulla revisione della definizione di PMI. Tutti i cittadini e le organizzazioni sono invitati a contribuire alla consultazione.

Sono invitati in particolare a partecipare:

  • enti locali e regionali;
  • imprese, associazioni o organizzazioni di imprese;
  • fornitori di capitali di rischio, istituti accademici e di ricerca, e singoli cittadini.

La definizione di PMI fornita nella raccomandazione 2003/361/CE è lo strumento strutturale per individuare le imprese che devono far fronte a carenze del mercato e sfide particolari dovute alle loro dimensioni e che, di conseguenza, sono autorizzate a ricevere un trattamento preferenziale in termini di sostegno pubblico.

Si tratta di uno strumento ampiamente utilizzato in politiche dell’UE quali quelle sulla concorrenza (aiuti di Stato), i fondi strutturali e la ricerca e l’innovazione (Horizon 2020). La definizione di PMI è determinante per accedere ad alcune esenzioni amministrative e a tariffe ridotte, come nel caso del regolamento sulla registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH).

La Commissione sta attualmente preparando una valutazione e un’eventuale revisione di alcuni aspetti della definizione di PMI. La presente consultazione pubblica fa parte di questo processo e permetterà alle parti interessate di esporre le loro osservazioni sulla valutazione e la valutazione d’impatto della definizione di PMI.

Per chiunque fosse interessato può compilare la survey presente al seguente link: https://ec.europa.eu/info/consultations/public-consultation-review-sme-definition_it

La Commissione intende pubblicare una sintesi delle risposte poco dopo la fine del periodo di consultazione. I risultati verranno presi in considerazione nella fase di elaborazione della relazione sulla valutazione.