Aree di interesse

Il tema della bioeconomia, ovvero dell’utilizzo crescente di materie prime rinnovabili per la produzione di beni ed energia, è estremamente ampio e sarà una sfida non disperdere le energie su un fronte troppo ampio.

Un possibile approccio, che verrà discusso e deciso in Assemblea, sarà quello di seguire le diverse catene del valore che compongono la bioeconomia, coinvolgendo diversi soggetti.

Il mondo agricolo e forestale, in quanto produttore di materia prima (biomassa), è certamente all’inizio di queste catene, senza dimenticare il valore dei rifiuti organici (urbani e industriali) che possono diventare una risorsa.

Le tecnologie di trasformazione sono un altro campo molto articolato. Si tratta di processi (pre trattamenti della biomassa, impiantistica, fermentazione, enzimi), ma anche di prodotti che dovranno essere caratterizzati e adattati alle esigenze dei mercati di sbocco – prevalentemente altri settori manifatturieri – il cui contributo sarà essenziale.

In tutto questo gioca un ruolo importantissimo la ricerca, da quella di base a quella applicata, ma anche i fornitori di servizi (si pensi alla logistica), enti territoriali (ad es. le Comunità Montane) e associazioni di varia natura.

Saranno i Soci, con i loro interessi e priorità, a guidare il processo di concentrazione delle attività dell’Associazione sulle aree ritenute prioritarie.